Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Un percorso di formazione sulle emozioni dei bambini per le insegnanti della scuola materna

Non è necessario che qualcuno ci insegni a provare emozioni: tutti noi siamo capaci di farlo ancor prima di nascere. Tuttavia, le emozioni è bene imparare  a riconoscerle, in noi stessi e negli altri, e poi a nominarle, esprimerle e gestirle nelle relazioni utilizzando ciò che si chiama l’intelligenza emotiva. È un processo che fornisce al bambino in crescita una “mappa del mondo”, ma che richiede apprendimento e allenamento costante.

Proprio partendo dalla considerazione che le emozioni sono il nutrimento prezioso con cui i bambini sperimentano la loro capacità di interazione con sé stessi e con il mondo circostante, e che quindi vanno individuate e trattate con cura perché diventino “competenza emotiva”, la Città metropolitana di Torino, in collaborazione con il Gruppo Abele e la Compagnia di San Paolo, ha organizzato il percorso formativo chiamato “Esplorare il mondo delle emozioni”.

L’esperienza è rivolta a due gruppi di insegnanti delle scuole materne torinesi e si compone di quattro fasi: la prima, quella durante la quale sono state raccolte le interviste, indirizzata alle insegnanti con la guida di due conduttrici, di apprendimento creativo in aula; la seconda, che si terrà tra ottobre e novembre, in cui le insegnanti metteranno in opera ciò che hanno imparato in laboratori con i bambini di quattro e cinque anni; la terza, a novembre, durante la quale sarà organizzato il lavoro finale in cui accompagnare i genitori a fare “un’escursione con i loro figli” nel mondo delle emozioni; e infine la quarta, una giornata di workshop sul mondo delle emozioni presso i locali del Gruppo Abele.

(12 settembre 2017)