Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

25 NOVEMBRE GIORNATA MONDIALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne; data scelta dall'Assemblea Generale della Nazioni Unite nel 1999.

Mercoledì 22 novembre, questa Città metropolitana, nell'auditorium di corso Inghilterra, ha organizzato un incontro, con esperte del settore per approfondire la tematica, dal titolo "Donne, stereotipi di genere nel mondo del lavoro e ruoli pubblici: quale legame con la violenza?" (pdf 191 KB)

Anche quest'anno ci sono diversi eventi che i Comuni organizzano per tenere alta l'attenzione sul tema, oggi più che mai attuale.

Le iniziative sul territorio metropolitano

  • sabato 18 novembre alle ore 15 a Cuorgnè, ex chiesa SS Trinità, via Milite Ignoto, "X un finale diverso", un incontro per tenere acceso un faro sul percorso difficile delle donne vittime di violenza; premiazione delle scuole che hanno aderito al concorso creativo su questa delicata tematica;
  • giovedì 23 novembre alle ore 12 a Torino, Palazzo Lascaris, sala Viglione, via Alfieri n. 15, la Regione Piemonte invita alla conferenza stampa "25 novembre. Contro la violenza sulle donne" (pdf 1.3 MB);  
  • giovedì 23 novembre alle ore 15 a Torino, sede Inps, via XX Settembre n. 34, incontro formativo su "Il congedo lavorativo per le donne vittime di violenza: un diritto ancora poco conosciuto?" (pdf 678 KB)
  • giovedì 23 novembre dalle ore 21 a Settimo Torinese, presso la biblioteca Archimede, piazza Campidoglio n. 50, proiezione di un film sulle donne e i loro diritti, seguirà dibattito; venerdì 24 novembre alle ore 17, sempre presso la biblioteca Archimede, presentazione del libro "Con il sole dentro negli occhi" di Valeria Zamboni; sabato 25 novembre dalle ore 16, corteo antiviolenza lungo le strade di Settimo, con dimostrazione di autodifesa, installazione e conclusione della giornata con un dibattito dal titolo "Donne in minigonna in una strada buia... mi vuoi violentare?" (pdf 417 KB)
  • I comuni di Alpignano, Collegno, Grugliasco e Rivoli uniti contro la violenza sulle donne:
    • sabato 25 novembre alle 15.30 ad Alpignano, partendo da piazza Unità d'Italia una camminata per le vie del centro contro la violenza sulle donne organizzata dal gruppo spontaneo "Camminare insieme ad Alpignano", alle ore 21 presso l'auditorium della Scuola Tallone testimonianze e interventi da esperti. In programma anche una performance teatrale "L'assemblea delle donne" della Premiata Compagnia del Cavolo di Rivoli e l'esposizione di alcune opere sul tema della donna a cura del Gruppo Pittorico Gian Luca Pinzi e della giovane artista Federica Mottolese;
    • venerdì 24 novembre dalle ore 10 a Collegno, presso il centro commerciale Paradiso, piazza Bruno Trentin n. 1, corner informativo, mostra fotografica con premiazione delle foto del concorso "CambiaMenti", una conferenza tematica e la proiezione di un film;
    • sabato 25 novembre dalle ore 17 a Grugliasco, piazza 66 Martiri, sarà illuminata di rosso, flash mob e letture spontanee di donne da testi del "Valigiotto" in collaborazione con la Biblioteca Civica; alle ore 21, presso l'auditorium Borgata Paradiso di viale Radich 4, spettacolo L'ARTEmisia violata dell'Associazione cultuale e teatrale Retro Scena di Venaria Reale a cura del Comitato "Se non ora Quando";
    • venerdì 24 novembre dalle ore 11 a Rivoli, intitolazione del giardino comunale in via Mongioie in ricordo di tutte le donne vittime di violenza, alle ore 17, illuminazione di rosso dell'obelisco adiacente piazza Martiri della Libertà, simbolo delle vittime di violenza, alle ore 21, presso l'Istituto musicale "Vite Violente", regia di Teresa Fessia letture tratte dal libro "Ferite a morte" di Serena Dandini, poesie di Ada Merini, musiche e canti che parlano di dolore e di femminicidio, sabato 25 novembre, dalle ore 15, il comitato di quartiere fratelli Cervi, in piazza f.lli Cervi, manifestazione contro la violenza sulle donne, alle 17 presso piazza Martiri, flash mob e letture spontanee di donne a cura di Laura Riviera, Gina D'Apa e Ascanio Fiori; lunedì 27 novembre nella fiera di Santa Caterina presenza con gazebo delle Assessore alle pari opportunità e delle Consigliere comunali;
    • Il programma delle manifestazioni congiunte dei quattro Comuni (pdf 1.6 MB)
  • venerdì 24 novembre dalle ore 21 a San Mauro Torinese, presso la sala Ilaria Alpi, via Martiri della Libertà n. 150, presentazione del libro "Stupro etnico e rimozione di genere" di Simona Meriano;
  • sabato 25 novembre alle ore 11 a Moncalieri, biblioteca A. Arduino, via Cavour n. 31, un reading corale di racconti e poesie di violenze subite e del coraggio di reagire: "Tante per vincere: riflessioni sulle donne che hanno spezzato la violenza" (pdf 137 KB)
  • sabato 25 novembre alle ore 20:45 a Torre Pellice, presso il teatro del Forte in via del Forte n. 3, arie tratte dal repertorio lirico da camera e operistico, con il soprano Antonella Bertaggia, "Voce di Donna" (pdf 225 KB)

La violenza sulle donne

E' tra le violazioni dei diritti umani più diffuse al mondo, comprende reati come percosse, abusi, vessazioni, minacce, stalking, stupro, senza dimenticare la violenza psicologica.
In Italia e nel mondo subisce violenza, mediamente, una donna su 3 dai 15 anni in su, violenza che può accadere ovunque; dentro le mura domestiche, sul posto di lavoro, nei locali o per strada.
Molto spesso sono i partner o ex partner a commettere gli atti più gravi: in Italia sono infatti responsabili del 62,7% degli stupri.
Il 31,5 per cento delle donne italiane di età compresa tra i 16 e i 70 anni ha subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita; il 16,1 per cento delle italiane è stato invece vittima di stalking, nella maggioranza dei casi da parte di un ex partner, con conseguenze spesso devastanti che vanno da stati di depressione cronica, a dipendenza da sostanze stupefacenti e alcol, fino ai suicidi.
I femminicidi, ovvero gli omicidi di donne ammazzate proprio in virtù del loro genere, dal 2006 al 2016 sono stati registrati in Italia 1.740 casi, dei quali il 67,6 per cento ad opera del partner e il 26,5 per mano di un ex compagno.
Dati estratti dall'Istat sulla violenza sulle donne.

 

(22 novembre 2017)