Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

L'arte contemporanea nei cortili e nei giardini dei palazzi storici di Torino

9 corti, 2 giardini, 23 artisti, 25 opere, questi i numeri dell'edizione 2016 di Arte alle corti, l'iniziativa torinese che dal 30 giugno al 10 novembre, per il secondo anno di seguito propone al pubblico una serie di installazioni site-specific nelle corti e giardini di palazzi storici della città, con ingresso gratuito. Il progetto, ideato da Silvio Ferrero e curato da Olga Gambarie Francesco Poli.

Anche quest'anno la Città metropolitana ha messo a disposizione la sua corte e il giardino che ospiterà un numero rilevante delle opere di Arte alle corti: nello spazio del cortile del palazzo, si trova la grande scultura monumentale "Effondrement: 217.5º Arc x 11" dell'artista francese Bernar Venet; mentre nella zona di collegamento tra il cortile e il giardino si trova "Mentre l'ago magnetico e la pietra si orientano" di Giovanni Anselmo. Il giardino ospita i lavori di nove artisti, eterogenei per generazioni e stili: sono Nicus Lucà, Riccardo Cordero, Adrian Tranquilli, Domenico Borrelli, Costant Varotzos, Carlo D'Oria, Vittorio Messina, Salvatore Astore e Paolo Grassino.

Non solo una sorta di mostra d'arte diffusa, Arte alle corti si propone come una passeggiata nel cuore della città alla scoperta di corti e giardini meno frequentati, in cui le opere d'arte sono in dialogo con l'ambiente circostante, e valorizzano la dimensione barocca delle architetture, veri e propri palcoscenici del passato per opere e sculture dell'oggi. A tal fine, sono stati invitati artisti di varie generazioni: maestri riconosciuti, esponenti di punta della ricerca italiana già affermati anche a livello internazionale, e giovani emergenti di particolare interesse. Quest'anno la rassegna ospita artisti del calibro di Giovanni Anselmo, Tony Cragg, Gianni Dessì, Botto & Bruno, Enrica Borghi, Manuela Banfo, .

In occasione di Arte alle Corti apre per la prima volta al pubblico Palazzo Asinari di San Marzano, magnifica dimora nobiliare costruita nel 1684 su progetto di Michelangelo Garove, allievo di Guarino Guarini, in via Maria Vittoria 4: acquistato dal Cavaliere del lavoro Silvio Turati nel 1946, è stato sede della società Carpano, produttrice del famoso vermouth e i discendenti di Turati sono tutt'ora proprietari del Palazzo: ospiterà una installazione di Richard Long dal titolo "Blu sky circle".

Le corti

I concerti del Conservatorio "Giuseppe Verdi"

Il Conservatorio statale di musica "Giuseppe Verdi" di Torino aderisce al progetto Arte alle corti e realizza in occasione dell'iniziativa 5 concerti in 5 diverse corti:

  • 15 settembre alle ore 17.30 presso Palazzo Civico;
  • 22 settembre alle ore 17:30 presso Palazzo Cisterna;
  • 29 settembre alle ore 17:30 presso Palazzo Carignano;
  • 06 ottobre alle ore 17:30 presso Palazzo Asinari di San Marzano;
  • 13 ottobre alle ore 17:30 presso il palazzo dell'Università degli Studi.

Il programma completo

 

(11 luglio 2016)