Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

“IL SUOLO REGALA TANTO: NON CALPESTIAMOLO!”: UN SEMINARIO NELL’AMBITO DEL PROGETTO EUROPEO LIFE+ SAM4CP

Lunedì 15 giugno nella saletta incontri al 15° piano della sede della Città Metropolitana di Torino, in corso Inghilterra 7, è in programma un seminario pubblico dedicato al progetto “LIFE+ SAM4CP - Soil Administration Model for Community Profit”, cofinanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Life+ 2013 e coordinato dalla Città Metropolitana di Torino insieme all’ISPRA, all’INEA e al Politecnico di Torino – DIST. L’iniziativa è rivolta ad amministratori e funzionari di tutti i Comuni della Città Metropolitana, con l’intento di dimostrare come una pianificazione del territorio che tenga conto nei processi decisionali della valutazione dei benefici ambientali ed economici assicurati dal suolo libero garantisca alla collettività un risparmio complessivo delle risorse naturali e delle risorse finanziarie pubbliche.

Lo scorso 24 ottobre, sempre presso la sede della Città Metropolitana di Torino, si è svolto l’evento pubblico di avvio del progetto. La prosecuzione delle attività prevede ora un nuovo momento seminariale rivolto ai Comuni, per dare conto dei primi risultati raggiunti ma, soprattutto, per invogliare gli amministratori locali a presentare nuove candidature al ruolo di Comuni pilota, al fine di sperimentare gli strumenti elaborati nella prima fase del progetto. Al seminario del 15 giugno intervengono i rappresentanti dei partner che collaborano al progetto. A portare il saluto istituzionale della Città Metropolitana di Torino è Gemma Amprino, Consigliera metropolitana con deleghe all’Ambiente, sviluppo montano, agricoltura, tutela della fauna e della flora, parchi e aree protette. Paolo Foietta, Direttore dell’Area Territorio, Trasporti e Protezione Civile, inquadra il progetto LIFE+ SAM4CP nel più complessivo quadro delle politiche che la Provincia di Torino – oggi Città Metropolitana – ha dedicato (prima in Italia) e dedica alla tutela dell’ambiente, del territorio e dei suoli agricoli.

Nel pomeriggio vengono fornite ai partecipanti al seminario alcune indicazioni sulle modalità di utilizzo delle Linee Guida per il Sistema del Verde, redatte dal Servizio pianificazione rete ecologica, aree protette e vigilanza ambientale in collaborazione con l’ENEA e con il Politecnico di Torino – DIST, in attuazione dell’articolo 35 delle norme di attuazione del PTC2, il Piano Territoriale di Coordinamento approvato nel 2011 dall’allora Provincia di Torino. Le Linee Guida sono state approvate dalla Giunta provinciale nell’agosto del 2014 e sono consultabili alla seguente pagina.

Le Linee Guida per il Sistema del Verde del PTC2: Rete Ecologica e Mitigazioni e Compensazioni

Coordina Gabriele Bovo - Città Metropolitana di Torino - Dirigente del Servizio Pianificazione e Gestione Rete Ecologica, Aree protette e Vigilanza Ambientale.

  • 14.00 - Criteri e metodologia per il disegno della Rete Ecologica Locale
    Maria Rita Minciardi, Gian Luigi Rossi, Simone Ciadamidaro - ENEA Laboratorio di Ecologia UTTS
  • 14.30 - Le Linee Guida per la Rete Ecologica
    Stefania Grasso - Città Metropolitana di Torino
    Servizio Pianificazione e Gestione Rete Ecologica, Aree protette e Vigilanza Ambientale
  • 15.00 - Le Linee Guida per le Mitigazioni e Compensazioni
    Paola Vayr - Città Metropolitana di Torino
    Servizio Pianificazione e Gestione Rete Ecologica, Aree protette e Vigilanza Ambientale
  • 15.30 – L’esperienza dei Comuni Pilota
    Ass.re Giovanna Codato - Comune di Ivrea
    Ass.re Roberto Varesio - Comune di Bollengo
  • 16.00 - Indicazioni normative per gli strumenti di pianificazione locale
    Angioletta Voghera, Luigi La Riccia – Politecnico di Torino
    Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio

(10 giugno 2015)