Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

MUOVERSI IN BICICLETTA: UNA GUIDA, UN SOFTWARE CHE CALCOLA PERCORSI, DISTANZE, TEMPI DI PERCORRENZA E UN FILMATO

Offrire al turista sportivo e attento all'ambiente l'occasione di scoprire "in sella" il patrimonio naturale, storico e rurale del territorio: è con questo obiettivo che la Città metropolitana di Torino prosegue le politiche e i progetti portati avanti negli ultimi quindici anni dall'ex Provincia per la pianificazione e diffusione di un sistema ciclabile integrato. Il sistema oggi è inserito nella rete infrastrutturale regionale e locale ed è aggiornato costantemente, per rendere fruibili a tutti - nel tempo libero come negli spostamenti quotidiani per lavoro - il territorio e la sua rete ciclabile provinciale, ormai molto estesa.

Ai ciclisti la Città metropolitana offre una serie di strumenti che consentono di muoversi agevolmente. È stata realizzata una guida degli itinerari ciclabili, per promuovere il turismo di prossimità in bicicletta e gli spostamenti a breve raggio. La guida descrive una serie di itinerari - cicloturistici e non - suddivisi per ambiti territoriali, che offrono la possibilità di conoscere meglio il territorio riscoprendo quei particolari che solo viaggiando in bicicletta si riescono a cogliere. Per ogni itinerario sono stati realizzati una scheda descrittiva e un file gpx utilizzabile su navigatori GPS e smartphone.

Per sostenere la mobilità urbana in bicicletta è stato realizzato "Bunet"- Bicycle Urban Network Torino, un software che offre uno strumento di calcolo percorsi della mobilità ciclabile. Grazie a "Bunet" si possono stabilire esattamente percorso, distanza, tempo di percorrenza da un luogo ad un altro. Il sistema combina tra loro tre variabili: la velocità, la pendenza del percorso e la sicurezza del tratto da percorrere.

Ecco un video molto divertente realizzato dal Centro Produzione Multimediale e dall'Ufficio Mobilità Sostenibile della Città metropolitana sugli itinerari ciclabili nel nostro territorio.

(26 giugno 2015)