Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

"Io l’Europa e lo sport" nei video degli studenti delle scuole superiori

Lo sport vissuto non solo come competizione per la vittoria a tutti i costi, ma anche e soprattutto come attività che unisce, suscita un sano senso di appartenenza e una costruttiva voglia di partecipazione e che, in ultima istanza, contribuisce alla creazione di un'Europa unita pur nelle diversità.

Nell’anno in cui Torino è la Capitale europea dello sport, è con questo spirito che lo sportello Europe direct Torino e l'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo hanno organizzato all’Expo Sport e Salute la cerimonia di premiazione del programma Euroscola per i video sul tema "Io, l'Europa e lo sport".

In gara vi erano sei classi quarte di altrettanti istituti di istruzione superiore di Torino e del territorio della Città metropolitana: i linguistici "Europa Unita" e "Berti", il commerciale "Bosso-Monti", il "Vittorini", il "Cattaneo" e il "Giordano Bruno".

I video delle tre classi finaliste sono stati pubblicati sulle pagine istituzionali web, Facebook e Twitter dell'Ufficio d'informazione del Parlamento europeo in Italia:

Le tre classi premiate saranno invitate a visitare il Parlamento europeo a Strasburgo nel corso del 2016, nell'ambito del programma "Euroscola". Insieme ai coetanei di altri paesi dell’Unione Europea, gli studenti torinesi parteciperanno alla simulazione dei lavori del Parlamento nell'aula plenaria di Strasburgo.

L’iniziativa è pienamente coerente con l’articolo 165 del trattato di Lisbona, che prevede per l'Unione Europea competenze specifiche in materia di sport: "L'azione dell'Unione è intesa a sviluppare la dimensione europea dello sport, promuovendo l'equità e l'apertura nelle competizioni sportive e la cooperazione tra gli organismi responsabili dello sport e proteggendo l'integrità fisica e morale degli sportivi, in particolare dei più giovani tra di essi".

Alla cerimonia di premiazione, condotta dal vice direttore di Rai 3 e della Tgr Rai Dario Carella, hanno partecipato le europarlamentari Tiziana Beghin e Mercedes Bresso e il presidente del Coni Piemonte Gianfranco Porqueddu.

L'evento sancisce l'inizio di un percorso sulle tematiche dei giovani e dello sport, che l'ufficio di informazione in Italia del Parlamento europeo porterà avanti anche nel 2016, con una serie di appuntamenti che interesseranno le città europee dello sport, tra le quali Pisa, Ravenna e La Spezia. Il percorso tematico sui giovani e lo sport culminerà il 10 giugno in una partita di calcio amichevole all'auditorium Parco della Musica di Roma e con la proiezione su maxischermo del match inaugurale dei Campionati europei 2016 in Francia.

(19 novembre 2015)