Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

ATO3: AGGIORNATO IL PIANO D'AMBITO.
INVESTIMENTI PER UN MILIARDO E MEZZO DI EURO

Nel pomeriggio di lunedi 21 dicembre ATo3 ha adottato l'aggiornamento del Piano d'ambito che prevede, dal 2016 al 2033, investimenti infrastrutturali nel territorio della Città metropolitana per 1.534 milioni di euro.

Il nuovo Piano consentirà di mantenere in efficienza le infrastrutture già esistenti e di realizzarne di nuove, da quelle più importanti - come l'acquedotto della Valle Orco, il collettore per la raccolta delle acque inquinate "di prima pioggia" e il potenziamento dell'impianto di potabilizzazione del Po - a quelle più piccole ma altrettanto rilevanti per i singoli territori.

"Questa mole di investimenti non potrà che giovare all'economia complessiva della Città metropolitana - ha detto il vicesindaco Alberto Avetta, che ricopre anche l'incarico di presidente delegato di Ato3 - anche perché destinata a un obiettivo fondamentale: farci bere acqua buona e quindi migliorare la nostra qualità di vita.

Anche sul fronte del Servizio idrico integrato la Città metropolitana si conferma una realtà all'avanguardia: il modello pubblico di governance espresso da ATo3 e da Smat funziona e rappresenta un punto di riferimento a livello nazionale".

"Un impegno prioritario - ha concluso Avetta - è quello di avviare il confronto con i territori per valutare insieme le esigenze che prenderemo in considerazione nel prossimo periodo: il piano di investimenti dell'Ato acqua è decennale e per ora abbiamo solo elencato i progetti analizzati fin qui. Dieci anni sono lunghi e dal territorio emergeranno altre progettualità che non mancheremo di esaminare".

(22 dicembre 2015)