Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

La Città metropolitana ad Artissima dal 6 all'8 novembre

Una panchina che l’artista Martino Gamper ha creato, nel 2013, per il progetto “Nichelino base Alpha”, realizzato nell’ambito di Eco e Narciso, sarà esposta nella prossima edizione di Artissima nella sezione “In mostra”, un progetto espositivo speciale che offre una vetrina alle collezioni di arte contemporanea e alle istituzioni artistiche del Piemonte. La panchina è solo uno degli oggetti che Gamper ha realizzato per “Nichelino base alpha”, progetto di arte pubblica nato da un’idea di Elena Greco nell’ambito del programma situa.to / Your City 2010 a cura di a.titolo e Maurizio Cilli e coprodotto con “Eco e Narciso".

“Nichelino base Alpha” è nato da una riflessione intorno all’abitabilità degli spazi pubblici da parte delle giovani generazioni. In particolare, Gamper ha lavorato per realizzare il desiderio dei ragazzi del quartiere di avere un luogo in cui identificarsi, e ha costruito una scultura ad albero e una serie di sedute, sette sfere in cemento, un dondolo e una grande panchina, nate dal riutilizzo di materiali di scarto e vecchie segnaletiche stradali recuperate dai magazzini del Comune.

“Eco e Narciso” è un progetto che l’ex Provincia di Torino ha promosso per innescare il confronto tra il paesaggio, attraverso la rete di musei, ecomusei, associazioni che si occupano di cultura materiale, e le discipline artistiche, queste ultime intese come strumento per analizzare le origini della cultura materiale e per seguire il loro sviluppo nella contemporaneità. Per questo negli anni il progetto Eco e Narciso si è dedicato a interventi nelle comunità di pratica, nell’arte pubblica e ha partecipato a progetti di residenza artistica. “Nichelino base alpha“ fa parte di una sezione di Eco e Narciso denominata “Sette piccoli cieli” che indagando una serie di temi come cittadinanza, lavoro, legalità, nuove tecnologie, dialogo interculturale, spazio pubblico mira a a mettere in relazione arte e impegno civile, in una logica di scambio e condivisione all’interno delle comunità.

Sempre fra i progetti a cui ha preso parte “Eco e Narciso” Artissima presenta, venerdì 6 novembre alle 12.30 nel Meeting Point dell’Oval, “Working Geographies”, il volume che documenta le prime quattro edizioni del programma internazionale di residenza RESÒ, avviato nel 2010, promosso e finanziato dalla Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea-CRT di Torino e curato da una rete di nove istituzioni contemporanee operanti in Piemonte, fra cui l’ex Provincia di Torino, di cui oggi la Città metropolitana raccoglie il testimone.

(02 novembre 2015)