Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

DAI BANDI ALCOTRA 2014-2020 RISORSE PER 199 MILIONI DI EURO PER PROGETTI DI SVILUPPO SULLE ALPI FRANCO-ITALIANE

Il programma europeo ALCOTRA, che consente l’avvio di progetti di sviluppo sull’intera frontiera alpina tra l’Italia e la Francia è ormai giunto alla quinta edizione.
A partire dal 1990 ALCOTRA ha finanziato oltre 600 progetti per un totale di 550 milioni di Euro di risorse provenienti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

Per i sette anni che vanno dal 2014 al 2020 la dotazione di fondi è aumentata del 3% rispetto al periodo precedente ed è di 199 milioni di Euro, di cui 186 milioni per i progetti sui 4 assi strategici individuati ed illustrati nel corso di un incontro nell’auditorium della sede di corso Inghilterra della Città Metropolitana di Torino, riservato agli attori pubblici e privati interessati a presentare progetti, che si è svolto giovedi 23 luglio.

Gli assi strategici sono: “Innovazione applicata” (facilitare il trasferimento dell’innovazione e delle tecnologie con una dotazione di 28 milioni di euro), “Ambiente sicuro” (con una dotazione di 37 milioni), “Attrattività del territorio” (conservazione ambientale e valorizzazione delle risorse naturali e culturali, turismo sostenibile ed economia verde, con una dotazione di 84 milioni), “Inclusione sociale e cittadinanza europea” (per favorire l’insediamento e la permanenza di famiglie e persone in aree montane e rurali, con una dotazione di 37 milioni).

L’Unione Europea ha sempre sostenuto la cooperazione territoriale transfrontaliera, ritenendola un importante volano di sviluppo per i territori ed una modalità importante per l’affermazione dell’identità europea.

Gli enti territoriali coinvolti sono classificati nelle zone NUTS III, cioè le amministrazione di livello territoriale intermedio (province per l’Italia e dipartimenti per la Francia), e sono quindi il giusto livello per realizzare concreti progetti di cooperazione.
In questa più che ventennale cooperazione si sono stabiliti importanti legami tra le amministrazioni italiane e francesi partner di molti progetti.
Solo nell’ultimo periodo di programmazione l’ex Provincia di Torino ha partecipato, in qualità di capofila o partner, a 20 progetti, suddivisi su varie misure, realizzando importanti risultati nei campi della prevenzione rischi, dell’agricoltura, dei trasporti, dello sviluppo turistico-culturale, dell’innovazione, delle nuove energie rinnovabili, della cura del territorio, dell’istruzione.

Oggi in qualità di Città metropolitana, alla luce della competenze indicate dalla Legge 56/2014 e dallo Statuto dell’ente, l’amministrazione è pronta nuovamente a partecipare attivamente alla realizzazione di nuovi progetti ed a sostenere in maniera attiva tutti gli enti del territorio affinché si possa utilizzare al massimo questa opportunità di cooperazione.

Per saperne di più


(23 luglio 2015)