Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

ORGANIGRAMMA

Direzione "Risorse umane" - QA4

Testo vigente dal 01.02.2021

  1. Programmazione fabbisogno risorse umane
    1. Approntare strumenti di analisi del fabbisogno quali-quantitativo di risorse umane idonei a rappresentare la dinamica dell'evoluzione dei profili professionali.
    2. Aggiornare costantemente il catalogo dei profili professionali e programmare percorsi formativi adeguati ad assicurare la corrispondenza tra profili e ruoli.
    3. Elaborare e presidiare  processi di scouting interno.
    4. Strutturare, attivare ed aggiornare la banca dati delle competenze del personale dipendente.
  2. Assunzione risorse umane e gestione giuridica dei rapporti di lavoro
    1. Assicurare l'assunzione delle risorse umane anche attraverso formule che consentano periodi di tirocinio o formazione idonee ad elaborare un progetto di impiego orientato allo sviluppo qualitativo della risorsa.
    2. Stipulare i contratti di lavoro subordinato ed assistere le altre direzione nella stipula di altre tipologie contrattuale (somministrazioni, lavoro occasionale, rapporti di collaborazione, etc).
    3. Garantire la conservazione delle informazioni riguardanti il personale ed il rapporto di lavoro, anche per la elaborazione dei dati a fini statistici e di rendicontazione, anche attraverso il sistema informativo del personale.
    4. Concedere (ovvero, ove previsto proporre alla Direzione Generale) aspettative, nulla osta per mobilità, comandi, distacchi sulla base della disciplina vigente nell'Ente.
    5. Curare le procedure per il collocamento a riposo e gli incombenti successivi allo stesso.
  3. Analisi dei carichi di lavoro
    1. Elaborare ed applicare metodologie di rilevazione dei carichi di lavoro finalizzate al più efficiente impiego delle risorse.
  4. Gestione economica dei rapporti di lavoro
    1. Curare la gestione economica del rapporto di impiego del personale dipendente e dei connessi aspetti retributivi e contributivi.
    2. Assicurare le attività del sostituto d'imposta e gli adempimenti fiscali di carattere generale (dichiarazioni fiscali dell'Ente: 730, 770 etc).
  5. Promozione del benessere organizzativo
    1. Curare il consolidamento di iniziative finalizzate alla cura del benessere organizzativo.
  6. Gestione delle assicurazioni obbligatorie ed integrative relative ai rapporti di lavoro
    1. Provvedere all'espletamento degli adempimenti assicurativi in materia d'infortunio.
  7. Controllo delle dinamiche della spesa per il personale e rapporti assimilati
    1. Provvedere al monitoraggio della spesa del personale in particolare con riferimento alla verifica del rispetto dei limiti (sia in termini assoluti e complessivi che relativi e parziali) di spesa.
    2. Curare le rendicontazioni richieste da soggetti esterni (conto annuale, PERLAPA, anagrafe prestazioni, etc).
  8. Relazioni sindacali
    1. Gestire le relazioni sindacali e rappresentare la parte pubblica in sede di informazione, confronto e contrattazione a livello decentrato.
    2. Curare gli adempimenti correlati alle relazioni sindacali (quali: elezioni RSU, ripartizione dei permessi  sindacali e delle prerogative in genere, comunicazioni e informazioni a soggetti istituzionali anche esterni).
  9. Gestione degli istituti contrattuali generali
    1. Verificare la ricorrenza di conflitto di interesse ai fini dell'assistenza legale e dell'autorizzazione ad incarichi esterni ai dipendenti dell'ente.
    2. Verificare periodi di comporto e altri istituti non rimessi alle direzioni presso le quali è assegnato il personale assumendo le determinazioni conseguenti.
    3. Vigilare sulla corretta applicazione delle norme e delle clausole che disciplinano il rapporto di lavoro.
    4. Attribuire le indennità correlate a specifiche funzioni non ricomprese nel fondo risorse decentrate.
  10. Supporto alla Direzione Generale
    1. Proporre alla Direzione generale l'assegnazione delle risorse alle direzioni dell'Ente
    2. Collaborare con la Direzione Generale nel processo di valutazione del potenziale delle risorse.
    3. Collaborare con la Direzione Generale e la Direzione Organizzazione nel processo di pesatura delle posizioni dirigenziali e delle posizioni organizzative.
    4. Assegnare il personale alle strutture.
  11. Assistenza agli organi di controllo
    1. Prestare assistenza al Collegio dei Revisori per tutte le attestazioni e certificazioni relative alle spese del personale.
    2. Supportare il nucleo di valutazione nell'applicazione dei sistemi di valutazione ai fini incentivanti e retributivi del personale delle categorie e dirigenziale.
  12. Gestione dei sistemi di valutazione del personale dipendente non dirigente
    1. Presidiare il processo valutativo del personale delle categorie, assicurare l'esecuzione delle fasi di diretta competenza e attribuire valutazioni ai fini degli sviluppi di carriera.
  13. Amministrazione e gestione dei fondi per le risorse decentrate del personale dirigente e non
    1. Costituire e liquidare gli impieghi a valere sui fondi per le risorse decentrate.
    2. Supportare le direzioni per l'applicazione degli istituti di gestione dei rapporti di lavoro ed in particolare per quelli derivanti dalla contrattazione decentrata.
    3. Presidiare ed assicurare il processo relativo alle progressioni all'interno delle categorie.
  14. Contenzioso rapporti di lavoro
    1. Presidiare la fase pre-contenziosa e conciliativa.
    2. Rappresentare, con il supporto dell'avvocatura ed in specifici casi individuati di concerto con la direzione generale, l'amministrazione nei giudizi relativi ai rapporti di lavoro.
  15. Procedimenti e sanzioni disciplinari
    1. Aggiornare il codice di condotta dei dipendenti dell'Ente anche al fine di integrare l'evoluzione delle misure di contrasto alla corruzione.
    2. Presidiare il processo di accertamento delle infrazioni disciplinari e di determinazione e applicazione delle sanzioni, eseguendo direttamente le fasi di competenza.
    3. Svolgere il ruolo di UPD per il personale delle categorie.
  16. Formazione del personale
    1. Elaborare la programmazione dei fabbisogni formativi sulla base delle richieste delle direzioni e valutando gli scenari evolutivi, anche in ragione delle opportunità correlate alle innovazioni tecnologiche.
    2. Elaborare percorsi di alta formazione finalizzati alla preparazione del personale con elevate potenzialità idonee a ricoprire ruoli dirigenziali o di alta specializzazione.
  17. Vigilanza sanitaria
    1. Supportare il medico competente per l'elaborazione e l'aggiornamento del piano di sorveglianza sanitaria del personale dipendente, nonché collaborare con lo stesso in fase di esecuzione.
    2. Individuare il medico competenze e contrattualizzare il relativo rapporto.
    3. Assicura il costante raccordo con il servizio di Prevenzione e Protezione.
  18. Processo di riassetto delle funzioni della direzione R.U.
    1. Presidiare il progetto di riassetto di attribuzioni tra direzione R.U. e direzione organizzazione al fine di: pervenire ad un assetto a regime di chiara distinzione tra le responsabilità relative alla gestione delle risorse umane e le responsabilità relative ai modelli e alle forme organizzative.
    2. Regolare il processo dinamico di determinazione di chiara distinzione tra le responsabilità relative alla gestione delle risorse umane e le responsabilità relative ai modelli e alle forme organizzative.
    3. Prevedere forme strutturate di integrazione delle funzioni assegnate alla Direzione Generale; Vice-Direzione Generale interferenti con i processi di gestione delle risorse umane.
  19. Gestione banche dati e sviluppo dei sistemi informativi di gestione delle risorse umane
    1. Gestire il sistema informativo del personale e le relative banche dati.
    2. Assicurare gli adempimenti relativi alla trasparenza e la comunicazione sull'intranet.
  20. Gestione centralizzata delle attività riferibili ai dirigenti dell'ente in qualità di datori di lavoro (¹)
    La direzione garantisce ai dirigenti dell'ente il necessario supporto alle loro responsabilità in qualità di datori di lavoro, ottimizzando attraverso la loro gestione centralizzata tutte le attività e le funzioni il cui esercizio unitario non impedisce l'espressione delle autonome prerogative dirigenziali, tra cui:
    1. Rilevazione presenze/assenze e relativo applicativo gestionale.
    2. Verifica possesso requisiti e presenza condizioni per fruire benefici L.104 ed altri istituti agevolativi previsti da fonti normative o contrattuali.
    3. Predisposizione e cura dichiarazioni all'INAIL per infortuni sul lavoro.
    4. Gestione retributiva, previdenziale e fiscale delle tipologie contrattuali diverse dal lavoro autonomo che presentino sotto questi profili modalità di gestione assimilabili a quelle del lavoro subordinato.

(¹) NORMA TRANSITORIA: Il nuovo AdR sarà attivato con disposizione organizzativa del Direttore Generale entro il 01.06.2021 e richiederà la riassegnazione delle relative unità di personale da altre direzioni alla direzione “Risorse Umane – QA4”.


Ultimo aggiornamento: 08 febbraio 2021