Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

ORGANIGRAMMA

Direzione "Performance, innovazione, ICT" - QA1
¹(Vice Direzione Generale)

Testo vigente dal 01.01.2019

  1. Elabora la strategia di trasformazione digitale dell'Ente, con particolare riferimento alla digitalizzazione ad alla automazione dei processi relativi alle funzioni, servizi ed attività
    • Elabora il piano di automazione dei processi e dei procedimenti e sovraintende alla sua attuazione in un quadro di progressiva eliminazione dell'uso di applicativi generali di produttività individuale o personale
    • Assicura il coordinamento strategico dello sviluppo dei sistemi informativi, di telecomunicazione e fonia, in modo da perseguire la coerenza con gli standard tecnici e organizzativi comuni
    • Progetta, attua e coordina iniziative rilevanti ai fini di una più efficace erogazione di servizi in rete a cittadini ed imprese mediante gli strumenti della cooperazione applicativa tra pubbliche amministrazioni, ivi inclusa la predisposizione e l'attuazione di accordi di servizio tra amministrazioni per la realizzazione e compartecipazione dei sistemi informativi cooperativi
  2. Promuove, coordina ed implementa l'innovazione tecnologica e in base alla valutazione degli esiti dei cicli di gestione, promuove iniziative e progetti finalizzati al miglioramento dell'efficienza e/o dell'efficacia dell'attività dell'Ente, valutando anche l'adozione delle misure organizzative più idonee con riferimento agli impatti risorse/output
    • Assicura l'analisi periodica della coerenza tra l'organizzazione dell'amministrazione e l'utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, al fine di migliorare la soddisfazione dell'utenza e la qualità dei servizi nonché di ridurre i tempi e i costi dell'azione amministrativa
  3. Cura l'elaborazione, l'aggiornamento e l'attuazione dell'Agenda digitale, la pianificazione, l'acquisizione, lo sviluppo e l'erogazione dei servizi ICT e delle risorse informatiche, comprese le infrastrutture di rete per la trasmissione dati, le postazioni di lavoro e i servizi telefonici, attraverso la definizione delle specifiche esigenze funzionali, fissando i livelli delle prestazioni e delle personalizzazioni da implementare
    • Coordina ed assicura lo sviluppo dei servizi, sia interni che esterni, forniti dai sistemi informativi di telecomunicazione e fonia dell'amministrazione
    • Cura la pianificazione e il coordinamento degli acquisti di soluzioni e sistemi informatici, telematici e di telecomunicazione al fine di garantirne la compatibilità con gli obiettivi di attuazione dell'agenda digitale e, in particolare, con quelli stabiliti all'articolo 16, comma 1, lettera b) del piano triennale
    • Dirige le attività connesse agli aspetti impiantistici, di approntamento e funzionamento dei posti di lavoro elettronico dei terminali di telefonia fissa e mobile
  4. Garantisce il rispetto delle misure di sicurezza in materia di accesso alle banche dati, in coerenza con quanto disposto dalla legge ed in base al progresso tecnologico
    • Presidia l'indirizzo, la pianificazione, il coordinamento ed il monitoraggio della sicurezza informatica relativamente ai dati, ai sistemi e alle infrastrutture anche in relazione al sistema pubblico di connettività, nel rispetto delle regole tecniche vigenti
    • Persegue, anche attraverso direttive vincolati alle altre direzioni, il diritto di accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici ed assicura la promozione dell'accessibilità anche in attuazione di quanto previsto dalla legge 9 gennaio 2004, n. 4
  5. Assicura il coordinamento delle direzioni di amministrazione non di linea
    • Assicura il coordinamento delle Direzioni di amministrazione con incontri periodici, al fine di condividere gli obiettivi, il livello di raggiungimento degli stessi e il livello di integrazione dei processi trasversali e definendo piani di azione per il loro raggiungimento
    • Assicura e partecipa ai processi ed ai percorsi delle Direzioni di amministrazione rispetto alle proprie aree di competenza in risposta ai bisogni/necessità manifestati, secondo criteri di qualità, efficacia ed efficienza, anche attraverso la gestione delle risorse tecnologiche
    • Riferisce periodicamente alla Direzione Generale sull'andamento e gli esiti degli incontri periodici
  6. Presidia l'attuazione degli obiettivi strategici ed operativi impartendo direttive o raccomandazioni alle Direzioni ovvero, ove opportuno, promuovendo la revisione degli obiettivi
    • Presidia l'attuazione del controllo concomitante, tramite specifici supporti informativi, sulla base delle elaborazioni dell'unità specializzata "Audit", verificando gli scostamenti tra risultati e previsioni, al fine di riorientare in modo continuo ed efficace l'azione amministrativa
    • Propone, le azioni correttive volte a limitare (o annullare) gli scostamenti nella rilevazione del periodo successivo, compresa la revisione degli obiettivi, applicando la metodologia del sistema di gestione per la qualità secondo il modello PDCA
  7. Rendiconta l'attuazione del DUP nell'ambito della valutazione strategica (obiettivi strategici) e della Performance (obiettivi operativi)
    • Determina, d'intesa con l'unita specializzata "Audit", il grado di raggiungimento effettivo degli obiettivi, individuando le situazioni di inefficacia gestionale
    • Rendiconta con report dettagliato, d'intesa con l'Audit, l'attività gestionale dell'Ente al fine della predisposizione della relazione al rendiconto (art. 231 TUEL)
  8. Gestisce i rapporti convenzionali con il CSI Piemonte, assegna gli obiettivi operativi, ne verifica i risultati e propone, nell'ambito del controllo analogo, anche d'intesa con gli altri Enti consorziati, modalità organizzative finalizzate al miglioramento degli output
    • Dirige i rapporti contrattuali e convenzionali con il CSI Piemonte, verificando preventivamente la congruità del rapporto qualità/prezzo dei servizi offerti, in rapporto al mercato ed a quanto proposto dal sistema Consip/Soggetti aggregatori
    • Coordina il Tavolo Strategico e il Tavolo tecnico con CSI Piemonte
    • Propone l'adozione di linee guida nella definizione dei piani strategici pluriennali dell'Ente, al fine di orientare le attività congiunte
  9. Sovrintende all'utilizzo dell'auditorium e delle altre sale attrezzate (sala stemmi sala dei comuni) autorizzandone gli utilizzi per finalità extra-istituzionali
    • Propone l'adozione di linee guida volte a regolare l'utilizzo degli spazi per fini extra istituzionali della sede e ne autorizza e sorveglia l'utilizzo
  10. Assicura le funzioni vicarie della Direzione Generale nel caso di assenza o impedimento e l'esercizio di attività specifiche delegate dalla Direzione generale

¹ In base alla previsione dell'art.19, comma 1, del ROUS, secondo cui "Nel solo caso in cui l’incarico di direttore generale sia conferito al segretario generale, il Sindaco metropolitano può nominare, su proposta di questo, un vicedirettore generale scelto tra i dirigenti dell’ente", la Vicedirezione generale non è attualmente prevista