Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

ACCESSIBILITÀ

Al fine di fornire un servizio di qualità rivolto a tutti gli utenti senza esclusione alcuna, la Città metropolitana di Torino ha rivolto particolare attenzione al tema dell' accessibilità delle informazioni da parte di utenti affetti da disabilità.

In tale ottica, sono stati recepiti e applicati i punti di controllo della Verifica Tecnica definiti dalla Legge del 9 gennaio 2004 n. 4 "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici", nota come Legge Stanca. Come indicato dalla legge stessa, sono state adottate le direttive redatte dal WAI (Web Accessibility Initiative), organo del W3C (World Wide Web Consortium) che si occupa di tematiche relative all'accessibilità.

Dal punto di vista tecnico, per l'implementazione delle pagine viene adottato l'HTML 5 insieme ai CSS-level 3 (fogli di stile con CSS media query): queste tecnologie permettono la separazione tra contenuto e impaginazione di un documento, consentendone una fruizione più efficace, indipendentemente dal dispositivo tecnologico adottato e nella maniera più flessibile rispetto ai diversi dispositivi. Disabilitando i fogli di stile, viene visualizzata la versione testuale della pagina.

Ricordiamo che per poter usufruire in maniera completa di tutti i servizi presenti, potrebbe essere necessario l'attivazione del javascript. In particolare, questo è importante per visualizzare il calendario eventi e la possibilità di salvare l'home page fra i "preferiti" nei principali siti di social bookmarking.

Navigare con cellulare e tablet

Il sito web presenta una grafica nuova e con caratteristiche tecniche di maggiore adattabilità, secondo le nuove tendenze del responsive design, una pratica utilizzata per rendere i siti internet adattabili automaticamente ai diversi dispositivi su cui viene visualizzato, senza la necessità di creare più versioni del sito stesso. Con il proliferare di smartphone e tablet, navigare ovunque attraverso il proprio cellulare o il tablet è diventata una consuetudine e per questo mettere a disposizione una grafica compatibile con gli schermi più piccoli è un accorgimento indispensabile, nell'ottica di una sempre maggiore accessibilità e usabilità. Le pagine del sito web della Città metropolitana di Torino si adattano automaticamente in base alla larghezza dello schermo del dispositivo in uso. Non si possono escludere, in pagine specifiche, piccoli problemi di visualizzazione con le larghezze di schermo più ridotte, a causa di particolari elementi (tabelle con molti dati, immagini grandi, indirizzi mail lunghi). Il lavoro di test ed ottimizzazione delle pagine sui vari dispositivi è ovviamente in continuo progresso ed evoluzione, per cui se avete suggerimenti o consigli in merito inviateli a helpweb@cittametropolitana.torino.it e vi saremo grati per il vostro aiuto.

Un processo continuo

Dal momento che garantire l'accessibilità di un sito web non si limita al posizionamento di un bollino sulla home page ma è compito delicato e complesso, ci auguriamo di aver intrapreso in maniera efficace la resa accessibile del sito pur sapendo che dobbiamo ancora lavorare molto per raggiungere un livello di accessibilità atto a soddisfare tutte le tipologie di utente.
Se perciò avete segnalazioni, suggerimenti o consigli in merito inviateli a helpweb@cittametropolitana.torino.it e vi saremo grati per il vostro aiuto.

Obiettivi di accessibilità

L'articolo 9, comma 7, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 stabilisce che, entro il 31 marzo di ogni anno, le Amministrazioni pubbliche di cui all'articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono obbligate a pubblicare, con cadenza annuale, gli Obiettivi di accessibilità nel proprio sito web.
La Città metropolitana di Torino si è posta, per l'anno corrente, i seguenti obiettivi:

  • formazione interna, volta ad aumentare la conoscenza delle tematiche dell'accessibilità, sensibilizzando il personale sulle modalità di fruizione delle pagine web con gli screen reader;
  • implementazione di sezioni e pagine in lingua straniera, nel rispetto delle indicazioni e standard dell'accessibilità
  • verifiche delle pagine nel rispetto dei nuovi requisiti tecnici della legge 4/2004