Cittàmetropolitana di Torino

BIBLIOTECA STORICA

FONDO LANGE

La dottoressa Augusta Lange (Torino, 1908 - Torino 1995), funzionaria degli Archivi di Stato torinesi e nota studiosa di storia dell'arte in Piemonte, ha lasciato alla Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte "G. Grosso", per legato testamentario, il suo ricco archivio di studio, contenente note, appunti, abbozzi e stesure di relazioni, schede manoscritte e dattiloscritte, fotografie e copie di documenti, da lei utilizzati in quarant'anni di lavoro di ricerca, per un totale di circa 120 faldoni.

In parallelo, si è deciso anche l'acquisto della parte residua della sua biblioteca, ricca di circa mille volumi non solo appartenuti alla studiosa, ma anche al suo fratello Guglielmo ed all'archeologo ed etnologo Augusto Doro.

L'insieme di biblioteca ed archivio, oggi in fase di incremento con il recupero progressivo delle dispersioni, rappresenta un punto di passaggio obbligato per chi si occupa delle vicende storico artistiche legate al Barocco in Piemonte, soprattutto grazie alle numerosissime note documentarie relative a Guarino Guarini ed a Filippo Juvarra.

Ma l'ambito delle ricerche di Augusta Lange si estende anche al tardo medioevo, con le indagini sui pittori e sui cicli pittorici quattrocenteschi e di primo cinquecento, ed affronta spesso anche temi di pertinenza più propriamente storica, quali le indagini sulla demografia delle valli cuneesi, e gli approfondimenti savoiardi, indice di una attività allargata anche alle Società storiche d'oltralpe, largamente testimoniata.