Sentieri Resistenti

Logo Pa.C.E.

La memoria viene conservata e trasmessa per soddisfare due necessità: dare un significato agli eventi che hanno modellato la nostra storia e diffondere una coscienza comune che valorizzi gli eventi positivi ed impedisca il ripetersi di quelli negativi.
Gli anni della Seconda Guerra Mondiale sono infatti stati caratterizzati dalla mortificazione dei più importanti valori umani: valori che la Resistenza ha cercato di proteggere, di mettere in salvo, e che sono arrivati ai giorni nostri grazie ad un sacrificio collettivo che non può e non deve essere dimenticato.

Si colloca in questo campo l'adesione di Città metropolitana di Torino - dal 2005 insignita dal Capo dello Stato della medaglia d'oro al valor civile per i meriti del suo territorio ed il tributo di sangue della sua popolazione durante la Liberazione – al progetto europeo DECxPROM - Scoprire per Promuovere - nell'ambito del Piano Integrato Tematico Pa.C.E Patrimonio, Cultura, Economia finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera ALCOTRA Italia- Francia. Obiettivo generale del piano è quello di rendere il patrimonio diffuso una leva per lo sviluppo economico ed un fattore di coesione tra i territori: il raggiungimento di questo obiettivo viene proposto tramite la realizzazione di tre progetti singoli, di cui "Scoprire per Promuovere" vede l'impegno di Città metropolitana di Torino per coordinare la valorizzazione della memoria storica della Resistenza al nazi-fascismo, inserendo e mettendo a sistema appositi percorsi, italiani e francesi, in una prospettiva di turismo sostenibile.

Far emergere un patrimonio spesso poco conosciuto, ma che abbina contesti naturali e paesaggistici di grande pregio a memorie storiche che hanno profondamente segnato le popolazioni locali, e che sono state rilevanti per la costruzione dell'attuale democrazia.
Il progetto, coordinato dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta, oltre alla Città metropolitana di Torino vede nel partenariato anche il Centro di conservazione e restauro della Venaria Reale, la Regione Liguria, i dipartimenti francesi della Savoia e delle Alpi di Alta Provenza, la Città di Nizza ed GIP FIPAN.

Obiettivo del progetto è quello di creare un percorso diffuso della Resistenza sparso su tutto il territorio transfrontaliero e reso fruibile sia fisicamente, attraverso la messa a sistema dei sentieri partigiani che sono stati teatro della lotta di Liberazione, sia virtualmente, attraverso il censimento dei siti internet delle realtà transfrontaliere:

Inoltre, per il territorio metropolitano torinese, il progetto promuove il cammino Sentieri Resistenti che da Alpette giunge sino a Pian Prà, con l'accatastamento dei sentieri e la realizzazione della segnaletica lungo tutto il percorso.

La durata del progetto Pa.C.E. è di tre anni: per seguire gli eventi e le iniziative visitate lo speciale dedicato.


Ultimo aggiornamento: 14 aprile 2021