Sentieri Resistenti

Un viaggio lungo i ricordi e la storia, partendo dagli ecomusei, dedicati alla resistenza, di Alpette, Coazze, Colle del Lys, Val Pellice Torino, luoghi dove la memoria soggettiva di partigiani e abitanti delle valli diviene memoria collettiva condivisa da tutti locali e visitatori, attraverso i molti sentieri partigiani, luoghi differenti dove la memoria della guerra e della resistenza, da quelle più storiche a quelle più soggettive, diventano bene comune, creando un grande museo diffuso sparso sul territorio e la possibilità di visitare i luoghi che sono stati scenario agli avvenimenti storici della lotta di Liberazione.

Per non dimenticare, per valorizzare queste tematiche e presentarle ai giovani, la Città metropolitana di Torino - dal 2005 insignita dal capo dello Stato della medaglia d'oro al valor civile per i meriti del suo territorio ed il tributo di sangue della sua popolazione durante la Liberazione dal nazifascismo - partecipa al progetto europeo denominato DecxProm - Scoprire per Promuovere, nell'ambito del Piano Integrato Tematico Pa.C.E - Patrimonio, Cultura, Economia, finanziato dal programma di cooperazione transfrontaliera ALCOTRA Italia- Francia.

Lo scopo è valorizzazione proprio la memoria storica della Resistenza, inserendo e mettendo a sistema appositi percorsi, italiani e francesi, in una prospettiva di turismo sostenibile, facendo emergere un patrimonio spesso poco conosciuto, ma che abbina contesti naturali e paesaggistici di grande pregio a memorie storiche che hanno profondamente segnato le popolazioni locali, e che sono state rilevanti per la costruzione dell'attuale democrazia.
Partendo proprio dai sentieri della Resistenza locale, dando la possibilità a tutti, che siano semplici turisti, escursionisti esperti o principianti, di conoscere non solo luoghi ricchi di fascino ma di percorrere un pezzo di storia attraverso i "propri piedi".

Esiste già un percorso di 13 tappe, che diventeranno 17: qui l'approfondimento.

La durata del progetto Pa.C.E. è di tre anni: seguite qui gli aggiornamenti.


Ultimo aggiornamento: 15 aprile 2020