Il rapporto di lavoro

Incentivi al lavoro

PRINCIPI GENERALI DI FRUIZIONE DEGLI INCENTIVI

Per approfondimenti scarica la:
Guida Incentivi all'assunzione e creazione d'impresa del Ministero del Lavoro
Guida Agevolazioni MISE per le Imprese del Ministero dello Sviluppo Economico

ANNO 2016

  • SUPER BONUS OCCUPAZIONE – TRASFORMAZIONE TIROCINI: Incentivo per assunzione dei giovani che abbiano svolto o che stiano svolgendo un tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani. L'incentivo è riconoscibile per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° marzo 2016 al 31 dicembre 2016, riguardanti lavoratori che abbiano avviato e/o concluso un tirocinio extracurriculare entro il 31 gennaio 2016 finanziato in Garanzia Giovani. Tutte le informazioni nella Circolare Inps 89/16
  • ESONERO CONTRIBUTIVO PER LE NUOVE ASSUNZIONI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO dal 1/1/2016 al 31/12/2016 (Legge di Stabilità 2016).
    Scarica le slides esplicative
  • ASSUNZIONE DETENUTI: L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 153321 del 27 novembre 2015, ha approvato le modalità per fruire, dal 1° gennaio 2016, del credito d’imposta riconosciuto alle imprese che partecipano al processo di riqualificazione dei detenuti attraverso l’assunzione o l’effettivo svolgimento di attività formativa in favore degli stessi.
  • INCENTIVI DISABILI dal 1/1/2016: Circolare Inps 99/2016
    1) DURATA DI 36 MESI
    (vale per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato)
    variabile in funzione del grado di disabilità:
    - contributo pari al 70 %
    - in caso di riduzione della capacità lavorativa superiore al 79%
    - contributo del 35 %
    - nel caso di riduzione della capacità lavorativa compresa tra il 67% e il 79%
    Percentuale applicata alla retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali
    2) DURATA DI 60 MESI per lavoratori con disabilità intellettiva e psichica (vale per ogni lavoratore disabile assunto con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesiper tutta la durata del contratto)
    - contributo pari al 70 % in caso di riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%
    Percentuale applicata alla retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali
  • GIOVANI GENITORI: Ripendono gli incentivi (bonus da 5.000 Euro) per i datori di lavoro che assumono a partire dal 14 settembre 2015 in poi, giovani genitori precari a tempo indeterminato anche part time. 
    Con il Messaggio 7376 del 10/12/2015, l'INPS ha comunicato la riapertura del bando giovani genitori per cui i genitori che rientrano nei requisiti, possono presentare la richiesta di iscrizione alla banca dati.
    Per tutte le informazioni vai al sito Inps

    ANNO 2015
  • settembre 2015: APPRENDISTATO PER LA QUALIFICA, IL DIPLOMA E IL CERTIFICATO DI SPECIALIZZAZIONE TECNICA SUPERIORE E DI ALTA FORMAZIONE E RICERCADal 24 settembre2015 fino al 31/12/2016 si applicano i seguenti benefici:
    - non trova applicazione il contributo di licenziamento
    - 10% diventa 5%
    - sgravio totale contributi per i datori compreso finanziamento ASPI
    - Questi incentivi partono dal 24/9/2015 in via sperimentale fino al 31/12/2016 e non si mantengono per ulteriore anno dalla stabilizzazione.
  • gennaio 2015: SOPPRESSIONE BENEFICI LEGGE 407/1990 ART 8 COMMA 9: Dal 1 gennaio 2015 vengono soppressi i benefici per le assunzioni effettuati per la Legge 407/90, art.8, comma 9. Pertanto lo stesso non è riconosciuto neanche per le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine dice effettuate dal 1 gennaio 2015; continua a valere per le assunzioni e le trasformazioni effettuate entro il 31/12/2014. Fonte Legge di Stabilità 2015
  • gennaio 2015: ESONERO CONTRIBUTIVO PER LE NUOVE ASSUNZIONI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO NEL 2015
    Scarica le slides sull'esonero contributivo
  • 30 giugno 2015: TERMINE INCENTIVO GIOVANI 18- 29 ANNI

    ANNO 2014
  • marzo 2014: l'INPS emana la circolare n.32/2014 per la fruizione del beneficio mensile di 190 euro per i datori di lavoro che nel corso del 2013 hanno assunto lavoratori licenziati nei 12 mesi precedenti per giustificato motivo oggettivo.
  • luglio 2014: la Commissione Europea ha approvato la carta degli aiuti di Stato a finalità regionale valida dal 1° luglio 2014 al 31 dicembre 2020 (documento per individuare le aree svantaggiate di residenza per le donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi al fine di riconoscere il contributo all'assunzione. Non è presente la provincia di Torino). Pertanto rimane solo la possibilità di assumere donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi residenti su tutto il territorio nazionale. In caso di assunzione a tempo indeterminato l’incentivo sarà una riduzione del 50% della quota contributiva a carico del datore di lavoro per massimo 18 mesi. Se l’assunzione è a tempo determinato la riduzione spetta per 12 mesi, in caso di trasformazione la riduzione viene prolungata per altri 6 mesi.
  • luglio 2014: il D.L. 91/2014 convertito con la L.116 dell'11 agosto 2014 "Disposizioni urgenti per il rilancio e lo sviluppo delle imprese" prevede all'art.5 un incentivo all'assunzione di giovani lavoratori agricoli tra i 18 e i 35 anni (non ancora compiuti) con contratto di lavoro a tempo indeterminato e determinato. L'incentivo è pari a un terzo della retribuzione lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo complessivo di 18 mesi, riconosciuto al datore di lavoro unicamente mediante compensazione dei contributi dovuti. L'assunzione deve essere fatta tra il 1° luglio 2014 e 30 giugno 2015. I giovani si devono trovare in una delle seguenti condizioni:
    a) essere privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
    b) essere privi di diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
    L’incentivo spetta sia per le assunzioni a tempo determinato che per le assunzioni a tempo indeterminato, anche a tempo parziale. Per le assunzioni a tempo determinato il contratto deve presentare i seguenti requisiti:
    1.Avere una durata almeno triennale;
    2.Garantire al lavoratore un periodo di occupazione minima di 102 giornate annue;
    3.Essere redatto in forma scritta. Tutte le informazioni sono nella circolare INPS 137/2014
  • ottobre 2014: è stato pubblicato il Decreto 24 luglio 2014, n. 148 recante sgravi fiscali e contributivi a favore di imprese che assumono lavoratori detenuti. Alle imprese che assumono, per un periodo non inferiore a 30 giorni, lavoratori detenuti o internati, anche ammessi al lavoro all’esterno è concesso un credito di imposta per ogni lavoratore assunto, e nei limiti del costo per esso sostenuto, nella misura di euro 700 mensili, in misura proporzionale alle giornate di lavoro prestate, per l’ anno 2013 e nella misura di euro 520 mensili per gli anni a decorrere dal 2014 fino all’adozione di un nuovo decreto ministeriale. Alle imprese che assumono per un periodo non inferiore a 30 giorni, lavoratori semiliberi provenienti dalla detenzione o internati semiliberi è concesso un credito di imposta per ogni lavoratore assunto, e nei limiti del costo per esso sostenuto, nella misura di euro 350 mensili, in misura proporzionale alle giornate di lavoro prestate, a decorrere dal 1° gennaio 2013. Dal 1° gennaio 2014 e fino all’adozione di un nuovo decreto ministeriale, il credito di imposta è concesso nella misura di euro 300.
    Per i tutti lavoratori suindicati, assunti con contratto di lavoro a tempo parziale, il credito d’imposta spetta in misura proporzionale alle ore prestate. Il credito d’imposta spetta per i medesimi importi previsti per ciascuna tipologia di assunzioni alle imprese che:
    a) svolgono attività di formazione nei confronti di detenuti o internati, anche ammessi al lavoro all’esterno o di detenuti o internati ammessi alla semilibertà, a condizione che detta attività comporti, al termine del periodo di formazione, l’immediata assunzione dei detenuti o internati formati per un periodo minimo corrispondente al triplo del periodo di formazione, per il quale hanno fruito del beneficio;
    b) svolgono attività di formazione mirata a fornire professionalità ai detenuti o agli internati da impiegare in attività lavorative gestite in proprio dall’Amministrazione penitenziaria.

ANNO 2013

Scarica la Guida Incentivi al Lavoro quarta edizione anno 2013 in formato Mobi per i Kindle oppure in formato EPUB per Kobo, Sony e per i lettori utilizzati da Tablet e Smartphone.
Scarica la Guida Incentivi al Lavoro quarta edizione anno 2013 (formato pdf 658 KB) oppure i singoli capitoli di tuo interesse:

guida incentivi