Archivio progetti del mese

Risknet: parte la sperimentazione dell’app

Messo a punto un sistema di segnalazioni su smartphone per la protezione civile

Migliorare la capacità di resilienza, termine ormai diventato comune in protezione civile e nell’analisi dei rischi per indicare la capacità di far fronte in maniera positiva e attiva ai cambiamenti traumatici  come una catastrofe, è uno degli obiettivi che si è dato Risknet, progetto Alcotra sui rischi naturali che capitalizza l’esperienza del precedente progetto strategico Risknat e di cui sono partner i territori transfrontalieri (le regioni Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte, Rhône-Alpes, Paca e la Città metropolitana di Torino, il Centre mediterranée de l’environment, Dreal Rhône-Alpes, Brgm, Canton du Valais).

Il progetto è in dirittura d’arrivo nel 2015 e la riunione che si è svolta nel mese di febbraio a Marsiglia è stata l’occasione per fare il punto sullo stato di sviluppo dei progetti.

La Città metropolitana di Torino, cogliendo il testimone dell’ex Provincia e facendo tesoro della lunga esperienza maturata nella comunicazione delle emergenze, ha sviluppato in Risknet alcune azioni di sensibilizzazione della popolazione, a partire dal concetto di resilienza –e quindi di una maggiore condivisione con e dal territorio delle informazioni in caso di rischio naturale in corso- e cercando di sperimentare nuove tecnologie che sfruttano la velocità e la semplicità di condivisione dei social media.

È stata dunque creata un app per smartphone pensata per ampliare le modalità di segnalazione di possibili eventi critici. L’applicazione ha una doppia interfaccia: da un lato si basa su un sistema che permette agli operatori di protezione civile di scambiare informazioni in tempo reale (per esempio una frana, un’interruzione stradale, un allagamento o un’esondazione) arricchendo la segnalazione con foto, descrizioni testuali, il tipo di impatto o di danno sul territorio, i provvedimenti intrapresi, fino a creare una mappa condivisa e georeferenziata che permette di avere una visione globale degli eventi in corso. Esiste una seconda interfaccia dell’app Risknet, “di notifica”, che mette a disposizione di tutti i cittadini il flusso di segnalazioni pervenute dagli operatori, una volta controllate e validate dall’amministratore di sistema, e che consente di avere anche informazioni previsionali come quelle riguardanti meteo, criticità idrogeologiche e così via.

In questa fase, la protezione civile di Torino metropoli ha avviato una sperimentazione sulle due applicazioni, sia quella rivolta agli operatori che quella pensata per i cittadini, con i Centri operativi misti di Rivoli, Settimo, Croce Rossa italiana, Vigili del fuoco e Soccorso alpino. La fase di test proseguirà per tutto il mese di marzo.