Risorse idriche

Le attività legate al Decreto Forestazione

Decreto forestazione: ruolo centrale della Città metropolitana

La Città metropolitana di Torino ha partecipato al bando di progettazione per gli interventi di riforestazione previsti dal Decreto del 9/10/2020. I 5 progetti proposti sono stati tutti approvati con Decreto del Ministero della Transizione Ecologica del 9 luglio 2021. Ne parleranno al Salone del Libro 2021 nell'incontro dal titolo "W gli alberi!" Gabriele Bovo, Dirigente della Direzione Sistemi Naturali della CMTO insieme a Jacopo Chiara, Gian Michele Cirulli, Stefania Grella, Simone Mangili e Riccardo Porcellana. Appuntamento GIOVEDI' 14 OTTOBRE 2021 alle ore 14.00 presso il Padiglione 1, Spazio Città di Torino.

Il link alla pagina dell'evento

La progettazione ha visto il coinvolgimento di 30 enti diversi, 10 supporter, 25 progettisti e due impiegate amministrative, coordinati dalla Direzione Sistemi Naturali della CMTO. Le attività vedranno la realizzazione di 100 ettari di nuove foreste attraverso la messa a dimora di circa 70 mila alberi di specie autoctone.

 

Logo forestazione urbana

La Città metropolitana di Torino partecipa come soggetto attuatore al bando di progettazione per gli interventi di riforestazione previsti dal Decreto del 9 ottobre 2020 del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

Le attività sono coordinate dalla Direzione Sistemi Naturali, che si avvale dei gruppi di lavoro "Natura" e “Riqualificazioni e compensazioni ambientali", nonché del gruppo di lavoro permanente previsto dal “Protocollo di intesa per lo sviluppo di infrastrutture verdi attraverso strumenti pianificatori e meccanismi per la gestione dei contributi e delle compensazioni ambientali”.

L'obiettivo è la messa a dimora nei prossimi due anni di circa 100.000 alberi in aree che oltre 25 fra enti pubblici e Comuni aderenti hanno iniziato ad individuare per ad accogliere gli interventi. Entro il mese di gennaio 2021 il gruppo "Natura" individuerà le aree più idonee per i progetti definitivi che verranno candidati al finanziamento.

È il primo passo nella strategia di forestazione urbana della Città metropolitana, in coerenza con la Strategia Nazionale del verde pubblico ed il Forum Mondiale sulle foreste urbane che prevederà per il futuro l’incremento di interventi di ricostruzione di ecosistemi naturali e forestali nelle aree di pianura per ricostruire le infrastrutture verdi urbane e periurbane e riconnettere gli habitat prioritari attraverso le reti ecologiche metropolitane.


Il lago di Viverone

Proprio allo scopo di rendere sistematiche attività come questa, e più in generale per agevolare il reperimento di fondi per la riqualificazione ambientale sul nostro territorio, è nata la piattaforma C.I.R.C.A. (Catalogo Interventi di Riqualificazione e Compensazione Ambientale) elaborata dalla Direzione Risorse Idriche con l’obiettivo di catalogare tutte le aree pubbliche esistenti sul territorio possibili oggetto di interventi di compensazione ambientale di varia natura fra cui la forestazione urbana.

La selezione dei progetti finanziabili terrà conto della loro valenza ambientale e sociale, del livello di riqualificazione e di fruibilità delle aree interessate, dei livelli di qualità dell'aria e della localizzazione in zone oggetto di procedure di infrazione comunitaria. La valutazione dei progetti e la verifica della fase attuativa sarà affidata al Comitato per lo Sviluppo del Verde Pubblico istituito presso il Ministero dell’ambiente.

Tutti gli aggiornamenti sulle attività saranno a disposizione su questa pagina.

Per informazioni: forestazione@cittametropolitana.torino.it