Associazionismo fondiario

La questione delle forme, modelli e strumenti per la gestione associata delle proprietà agro-silvo-pastorali abbandonate o prossime all’abbandono é di crescente interesse per i nostri territori collinari e montani, anche alla luce degli eventi calamitosi che si stanno succedendo negli ultimi anni (incendi, alluvioni, violenti temporali) legati al cambiamento climatico. Occorre quindi accompagnare le Comunità locali affinché si attrezzino in maniera adeguata, anche da un punto di vista organizzativo, nella gestione del patrimonio naturale e antropizzato. In questo quadro, la Città metropolitana di Torino è impegnata a costruire collegamenti, contribuire a scambiare esperienze e buone pratiche, portare all’attenzione degli amministratori, degli operatori e del pubblico, il lavoro quotidiano, minuzioso e prezioso delle Associazioni Fondiarie, istituite in Piemonte dalla L.R. n. 21 del 2016, come modelli di gestione di associata delle proprietà agro-silvo pastorali abbandonate o in via di abbandono e strumento di contrasto alla frammentazione fondiaria.

24 Febbraio 2021 - Convegno "LE ASSOCIAZIONI FONDIARIE SUL TERRITORIO DELLA CITTÀ METROPOLITANA DI TORINO - Stato dell'arte e prospettive".